Newsletter Luglio 2018

Cari lettori, questa newsletter vorrei iniziarla con un ringraziamento a Sister Justina, che presta la Sua opera con professionalità al nostro dispensario, dando continuità agli obiettivi che ci siamo posti e che abbiamo ufficializzato:

OBIETTIVI DEL TABASAMU CHILDREN’S HOME MEDICAL CLINIC

• FORNIRE SERVIZI SANITARI EFFICACI, EFFICIENTI, ACCESSIBILI E DI QUALITÀ PER TUTTA L'UMANITÀ.

• PROMUOVERE E MIGLIORARE LO STATO DELLA SALUTE DI TUTTI I KENIANI.

• FORNIRE L'EDUCAZIONE SANITARIA ALLA POPOLAZIONE PER ASSUMERE LA RESPONSABILITÀ DELLA LORO SALUTE.

• IDENTIFICARE E PRENDERE CURA DEI PIU’ VULNERABILI NELLA SOCIETÀ.

• SERVIRE L'UMANITÀ CON AMORE.

Abbiamo riscritto il logo del dispensario, iniziato da Marisa e da me nel lontano 2011, poi rinnovato dai volontari che si sono succeduti (gli ultimi nell’agosto 2017: Daniele e Martina), ma che il sole ha continuato a scolorire, ora speriamo:

 

Martedì 03 visita al General Hospital di Malindi e colloquio con l’ortopedico Dr. Fondo, con Kazungu e Daniel, terapisti occupazionali e Eduard fisioterapista, dell’occupational therapy and physioterapy department. Con loro ho attivato un dialogo, grazie al nostro consulente esterno Dr. Nelson Kaindi del Marikebuni Dispensary. Lo scopo è di organizzare il nuovo servizio fisioterapico al nostro Tabasamu Dispensary, da settembre, in coincidenza con la visita dei fisioterapisti italiani.

 

Mercoledì 04 lafiglia maggiore di Moreno e Anna Maria di Loreto, Serena si è laureata in Mediazione Linguistica: le CONGRATULAZIONI di S.K.O!

 

Sabato 07 visita al Centro con l’ergoterapista Danielper definire l’arredamento e le attrezzature al nostro reparto fisioterapico. Abbiamo preso la decisione di creare anche una sala gessi, che farà parte dell’edificio di screening e vaccinazioni, in fase di ultimazione.

Lunedì 16 è tornata a casaIrine, da Nairobi, per un breve periodo. Dovrà ritornare ai primi di agosto per esami clinici. Ma ha chiesto a Sidi di potermi ringraziare di persona per il contributo che gli abbiamo dato. Ci auguriamo che Marisa abbia un occhio di riguardo: Preghiamo per Lei.

 

Mercoledì 18 ci ha raggiunto la volontaria Sara V., per il quarto anno consecutivo. Per noi di S.K.O. una valida collaboratrice, una risorsa (tra i tanti impegni, evidenzio l’invio delle newsletter mensili). I bimbi della nursery insieme con le maestre hanno intonato canti di accoglimento. Ci ha donato tantissime divise sportive e tanti altri vestiti: grazie!!!

 

Lunedì 23 ci hanno fatto visita 11 turisti di un T.O. romano (con cui trattengo rapporti di continuità di amicizia), ci hanno portato vestiti, pastelli, ... con generose offerte hanno preso le nostre tovagliette, braccialetti e i libri,....

 

Lunedì 23 è arrivata Manuela,dall’hinterland milanese. Altra valida collaboratrice: oltre ad aver organizzato con Sara una cena solidale nel lodigiano, ha raccolto tanti antibiotici da una casa farmaceutica, ... e grazie al Suo contatto otterremo una cospicua donazione per la costruzione dell’ampliamento della Primary School (sala docentie sala computer/libreria). Ci ha portato tante medicine: 

 

Mercoledì 25 , sapendo quanto mi piace il dolce “Tirami sù”, Sara e Manuela mi hanno viziato: è squisitissimo!

 

Venerdì 27 S. Messa celebrata dal ParishFather Cleo Nicolasin commemorazione del 4° anno dalla morte di Marisa. Lo ringrazio per le belle parole nel corso dell’omelia e il ricordo.Le performance dei nostri bimbi ci hanno commosso ed emozionato con le loro dediche a Marisa, brave le maestre, ...  :

 

 

 

 

 

 

 

 

Sara e Manuela,a completamento della giornata commemorativa, hanno offerto la “merenda” a tutti ibimbi: GRAZIE!

 

Venerdì 27 arrivo di Margherita e Angelo, nuovi volontari da Varese. Ci hanno portato tantissimo: vestiti, palloni, garze, ... grazie!

 

Lunedì 30 è arrivata Patrizia da Roma. Ci haportato vestiti e pennarelli: grazie!

 

 

 

Martedì 31siamo stati invitati aduna partita di calcio femminile sul campo della KaembeniPrimarySchool. Abbiamo vinto 1 a 0! In ottobre riproporremo il 2° Trofeo Marisa.

 

I lavori di ripristino dalle alluvioni proseguono alacremente. È pur vero che ci hanno esposto ad usare parecchi soldi, ma hanno contribuito a consolidare e valorizzare il Tabasamu Centre. I lavori principali sono stati: nuova recinzione in muratura lato ovest, dalla strada principale; innalzamento del cancello carraio con canalizzazione acque meteoriche all’esterno; scivolo interno e innalzamento livello strada interna, con pavimento in calcestruzzo; dosso al cancelletto pedonale. A seguire dovremo ricostruire la gradinata di sx del campo di calcio, crollata a causa dell’alluvione.

 

 

 

Il tramonto a Marafa dalla volontaria Manuela

 

2020  Solidarietà Kenya Onlus