Newsletter Aprile 2022

             

VENERDI 01 APRILE nel pomeriggio è stata messa a punto la pompa a circa 60 mt. di profondità: l’acqua arriva in buona quantità! Continuiamo la messa a punto del pannello di controllo, della valvola di non ritorno, della connessione alla rete idraulica del Tabasamu, …Inoltre abbiamo richiesto le analisi chimiche e batteriologiche per capire se è possibile usare l’acqua anche per bere: OCCORRE UN SISTEMA DI FILTRAGGIO!

 

VENERDI 01 sera è FINITA LA BENZINA A MALINDI … ANCHE A MOMBASA, OVUNQUE! Le Petrol Stations sono state prese d’assalto: c’è una coda pazzesca, in doppia fila, per riuscire a far benzina. La Polizia assiste per evitare litigi (già avvenuti) nell’accaparramento del carburante. Il Presidente Kenyatta ha citato il conflitto tra Russia e Ucraina come causa principale non solo per la carenza di carburante, ma anche per l’aumento di tanti prezzi di generi alimentari che si stanno registrando nel paese e per un altro grave disagio che affligge gli agricoltori, quello della mancanza di fertilizzanti, provenienti in particolare proprio dall’Ucraina, mentre la Russia è il primo importatore di grano per la farina e di semi per l’olio. Nella foto la Total al 7TO7 Supermarket.

 

FAIDA, la nostra studentessa-madre-orfana, esprime gratitudine per gli aiuti che continuiamo ad offrire

 

Venerdì 01 aprile si è concluso il corso di aggiornamento per i maestri della scuola materna. È costato, ma dobbiamo far partecipare i nostri insegnanti, con l’augurio di un fattivo accrescimento culturale nell’insegnamento.

 

Sabato 02 abbiamo ritirato il bilancio 2021 di S.K.O. (dall’Ufficio delle NGO a Mombasa), redatto dal commercialista Maina, approvato anche da una società Revisore dei Conti. Abbiamo saldato la prestazione professionale (ksh. 64.000).

Sabato 02 Toyota Noah dal meccanico per le luci frontali e per cambiare un pezzo adiacente al motore che faceva interrompere il suo funzionamento, spegnendosi, in corso d’uso … sostituite anche le 4 candele: altri costi! Anche le lampade anteriori con il control electronic system . non dimentichiamo che l’auto ha 18 anni, da 10 anni in uso da S.K.O. Uno strato di polvere biancastra finissima, provocata dalla prolungata siccità, entra in ogni interstizio e copre il motore:

 

Lunedì 04 consueto appuntamento con il Gender Project. Il caldo eccessivo, dovendo stare nello shamba (terreno adibito alla semina di mais e verdure), di solito un lavoro di pertinenza delle donne, provoca disidratazione e stanchezza eccessiva. Il dispensario, gestito da Benson, è al lavoro a seguire questi casi numerosi in questo duro periodo.

Lunedì 04 si è rifatta viva la nonna con i bimbi, a cui abbiamo dato cibo in precedenza. Ora siccome anche noi non abbiamo cibo (la scuola è chiusa), ho dato soldi per comprarlo. Spero duri un mese …

 

Lunedì 04 finito il pozzo perdente della lavanderia – lavaggio piatti, nuovo collegamento con tubazione in PVC e nuovo pozzetto raccolta acque reflue (manca il coperchio in ferro).

 

Lunedì 04 consegnato medicine acquistate sabato 02 in farmacia a Malindi: un grosso scatolone, pieno!

 

Martedì 05 inizio spianamento e rimozione di terra attorno al pozzo dell’acqua e attorno al pozzo perdente della lavanderia. La terra è stata trasportata in un avvallamento dell’appezzamento adibito a coltivazione mais.

 

Mercoledì 06 continua la manutenzione della staff house: nuovo lavabo (in sostituzione di quello rotto), pulizia water tank (sparito il coperchio, sono entrate foglie e sporcizia col vento) e sistemazione tubi d’acqua ingolfati dalle foglie, completato riparazione armadi staff house. 

 

Giovedì 07 predisposizione manufatto attorno al tubo del pozzo con i pannelli di controllo e quado elettrico con presa, switch, Sollatex,… per il funzionamento della pompa del pozzo.

 

Venerdì 08 è nata una bimba. Nello stesso giorno si è presentata un’altra partoriente, che non abbiamo potuto evadere in quanto si è rotta l’autoclave che serve per sterilizzare gli strumenti di lavoro. Lo shop “Nafisa” di Malindi, dove l’abbiamo comprata, non la ripara (referisce che ne dobbiamo comprare un’altra nuova!). stiamo cercando un tecnico per aggiustarla.

 

Venerdì 08 abbiamo acquistato (per poterci muovere) un poco di benzina per la Toyota Noah a Misufini al prezzo maggiorato di 160ksh/l. e successivamente ancora ad un prezzo salito a 195! (anziché 133,08) e di Gasolio per school van a 160ksh. abbiamo dovuto anche acquistare carburante per il generatore. A Malindi è pressoché impossibile  fare benzina per le lunghe code e rischi di litigi molto alti per la tensione che la mancanza di carburante ha prodotto.  Le code sono dovute a tantissimi individui con le taniche in mano di 5, 10, 20 litri, di tantissimi Boda Boda (Bajaj), Tuk Tuk, matatu e automobili. Il rallentamento e la coda non si smaltisce velocemente per la fornitura di pochi litri a tantissimi, con il resto di soldi ed anche con la scrittura a mano delle ricevute, che alcuni chiedono. Aggiungiamo la flemma degli operatori … 

 

Sabato 09 abbiamo acquistato a Malindi i semi del mais (tipologia PH1), di spinaci e mchicha (insalata), melanzane,…. Prosegue l’organizzazione per la semina con una nursery dei semi degli ortaggi.

 

Lunedì 11 consueto meeting Gender Project (sempre con le uniformi che abbiamo donato). Stavolta hanno fatto ancora richiesta di supporto finanziario per il food. Sin quando non avranno raccolto il mais (di norma ad agosto) è una tragedia! La foto sotto mentre si distribuisce la donazione di S.K.O. tra di loro, in parti uguali. Kache molto attenta!

 

Lunedì 11 altre medicine, siringhe,… e sabato 16 acquisto pure del kit richiestoci per la circoncisione dei bimbi maschi.

Le due donne Magdaline e Mashaka, che stipendiamo settimanalmente come kibarua (manovali) per lo shamba, stanno preparando il terreno per la semina degli ortaggi. Il terreno è così duro che usano il picco e una zappa:

 

I mesi di marzo e aprile, per Claudio, sono tragici: la foto sotto è stata scattata di mattino al Tabasamu C. al rientro in ufficio dal sopralluogo di soli 15 minuti all’area esterna, sotto un sole cocente e un tasso di umidità alto. Non vediamo l’ora che inizi a piovere. Siamo tutti stremati: persone, animali e vegetazione. La sudorazione eccessiva procura perdite di sali minerali, in particolare potassio, che si manifesta con stanchezza, abbassamento di pressione, tachicardia, tremore muscolare, digrignare i denti, mal di testa,… Sono i mesi più caldi e umidi dell’anno, oltre a novembre (per le brevi piogge).

 

RITIRATI gli esami chimici e batteriologici dell’acqua dal laboratorio Davis di Nairobi: NON è POTABILE!

 

Domenica 17 S. Pasqua: è finalmente iniziata la “stagione delle piogge”: ha piovuto anche Lunedì dell’Angelo. Una benedizione! In Africa si capisce (ancor più che in altri luoghi) quanto è importante l’acqua per la vita, non solo umana, ma anche animale e vegetale.

Martedì 19 finalmente appeso il “Notice Board”, in Italia conosciuta come bacheca. Noi affiggeremo i risultati scolastici e le comunicazioni dell’attività scolastica. È costituito da telaio in alluminio e vetri scorrevoli, protetto dal sole e pioggia con tettuccio e pavimento in cemento per la sosta dei genitori e alunni.

 

Mercoledì 20 e Giovedì 21 Claudio ha passato le giornate a Malindi nei vari uffici per pagare le bollette e fare benzina anche per i generatori, oltre ai veicoli: ovunque lunghe code! Con l’inizio della stagione delle piogge, Kenya Power continua a togliere la corrente elettrica, sia di giorno che di notte. Coda anche negli uffici di Safaricom per update delle schede telefoniche. Un paese in coda per espletare qualsiasi adempimento.

Sabato 23 ritiro dei libri acquistati a Malindi Book Shop per le Classi 1 – 2 – 3. Consegnati al Vice Preside Edwin che ha distribuito ai vari insegnanti delle classi interessate. Eccoli ancora alcuni sulla scrivania in corso di distribuzione:

 

Sabato 23 l’idraulico Ngowa completa con una valvola di non ritorno l’uso del pozzo per la riapertura dell’acqua dalla società erogatrice Gimada per darla da bere ai bambini da lunedì 25 con l’apertura della scuola.

Sabato 23 service alla Toyota Noah, come sempre ogni 5.000 km. ora l’auto ha 208.500 km ufficiali!

 

Lunedì 25 RIAPERTURA DELLA SCUOLA: come di consuetudine in modo lento: gli alunni vengono con il contagocce. La messa a regime ha bisogno almeno di 2 settimane. Preparare le uniformi lavate e stirate … i genitori prendono tempo. Al primo giorno di scuola si sono presentati in 360. Abbiamo anche iniziato il servizio di trasporto per gli studenti, con problemi per rifornire di carburante (diesel) il nostro pulmino. Il carburante, dal 1° aprile, in tutto il Kenya è un problema averlo e quando riesci a rifornirti, cercano di rubartela (è sufficiente una semplice cannuccia per asportare il carburante dal serbatoio del mezzo) . È una vita difficile: dispendio di energie e di soldi. Non possiamo fidarci di nessuno, anche del nostro autista, che potenzialmente è il primo a sottrarre e rivendere …

Un lunedì 25 tragico per Claudio per la fila (fuori dall’ ufficio) per richieste di pagare le school fees per l’iscrizione alla secondary school (liceo). Perché i ragazzi che hanno passato gli esami statali della Classe 8, ora una parte vogliono iscriversi al liceo. In concomitanza sono arrivati i soliti studenti universitari che di solito aiutiamo. Ma dove vado a prendere i soldi per aiutare e soddisfare tutte le richieste? In pratica sto usando soldi (500.000 ksh.) delle 2 donazioni di Don Giovanni A. che dovevano servire a costruire la recinzione del terreno, a noi adiacente, in cui insistono la chiesa e la casa del parroco, per la messa in sicurezza anche del Tabasamu Centre. Mi scuso con il nostro benefattore, per posticipare la realizzazione della recinzione, ma sono momenti disperati: i soldi non sono abbastanza! La pandemia prima e la guerra in Ucraina poi, hanno determinato una diminuzione delle donazioni e una contemporanea maggiorazione di richieste di donazioni.   

Lunedì 25 Mapenzi (a sx) del gender project ha richiesto aiuto per la riparazione della casa (prima delle grandi piogge), poi è arrivata una giovane donna (a dx) disperata col bimbo di pochi mesi: il marito è andato con un’altra donna e lei vuole tornare a casa dei suoi genitori. Gli abbiamo pagato il viaggio. Infine il meeting con la manager Mary e il gruppo donne:

 

 

Lunedì 25 Mama Kanze per il consueto milk mensile alla piccola Linet:

 

L’area dedicata alla semina delle verdure è pronta. Le due donne hanno lavorato sodo (con zappa e picco) e siamo pronti per la semina: è un grande rettangolo. A sx vedete la nursery delle verdure protetta da una zanzariera.

 

SOPRA: dal pozzo acqua sino al porticato SOTTO: dal pozzo acqua sino all’area del pozzo perdente lavanderia

 

ABBIAMO AGGIUNTO UN RUBINETTO VICINO AL POZZO PER IRRIGARE LO SHAMBA (mais e verdure). NON è DURATO MOLTO IL PANNELLO DI CONTROLLO: bruciato dagli sbalzi di tensione di Kenya Power. Quanti soldi che si buttano in Africa a ricomprare … costa tutto il doppio!

 

 

La figlia della cuoca Salma ha iniziato a frequentare la scuola materna: eccola con la nuova uniforme. Ma c’è un problema: non vuole stare in classe con gli altri bambini, ma gli piace stare con sua madre e fare il lavoro di sua madre. Eccola mentre lava le stoviglie, con il viso contrariato perché è stata da poco ripresa dalla madre.    

 

ABBIAMO RITIRATO LA GRADUATORIA DELLE 52 SCUOLE DEL DISTRETTO DI MAGARINI: SIAMO AL 17°. NON MALE PER ESSERE LA PRIMA VOLTA, MA DOBBIAMO MIGLIORARE ANCORA!

 

 

 

 

 

Al Royal Tulia Home, a seguito della siccità prolungata, abbiamo dovuto pulire il pozzo, in quanto la falda acquifera si è abbassata. Il pozzo è molto importante perché ci da acqua per irrigare il giardino e per rabboccare il livello della piscina. A volte dobbiamo usarla anche per lavarci, in quanto la ditta erogatrice d’acqua Mawasco interrompe spesso l’erogazione, per poi riprenderla a singhiozzo. La foto sotto a sx rappresenta la sabbia rimossa dal fondale del pozzo:

 

 

Il conflitto RUSSO-UCRAINO fa saltare gli equilibri dei mercati internazionali: se in Europa la principale emergenza è mettere fine alla dipendenza energetica dalla Russia, in molti paesi del continente africano la preoccupazione è più spostata sulla sicurezza alimentare. Secondo la FAO, da 8 a 13 milioni di persone in tutto il mondo potrebbero soffrire di malnutrizione se si interrompessero le esportazioni di cibo dall’Ucraina e dalla Russia.

 

22 APRILE 2022: Giornata Mondiale della Terra. L’Earth Day, voluto dal senatore americano Gaylord Nelson, e prima ancora da John F. Kennedy, compie 52 anni. Ora sono 192 i Paesi che la celebrano, ricordando in molti modi quanto gli esseri umani dovrebbero portare rispetto al pianeta.

 

NOTIZIE DAL KENYA

E’ ufficiale, anche la Corte Suprema del Kenya ha bocciato le principali richieste della cosiddetta iniziativa popolare “Building Bridges” (BBI) portata avanti nei due anni precedenti dai due leader nazionali Uhuru Kenyatta (attuale Presidente) e Raila Odinga (capo dell’opposizione e candidato presidente alle prossime elezioni con il beneplacito del suo rivale d’un tempo). la BBI è stata proposta come riforma costituzionale, previo referendum popolare, per decidere tra l’altro di cambiare l’assetto dei vertici di governo, creando nuove cariche che avrebbero permesso a Kenyatta di restare in un ruolo decisionale anche dopo le elezioni, nonostante la fine del secondo mandato che per legge non dà la possibilità di ricandidarsi alla presidenza.

 

Il mese di "pulizia spirituale" degli islamici, noto come Ramadan, è iniziato sabato 02 aprile. Il Ramadan corrisponde al nono mese del calendario musulmano e la cadenza di questo periodo varia di anno in anno. In questo mese, corrispondente al periodo in cui fu rivelato il Corano come guida per gli uomini e prova chiara di retta direzione e salvezza, i musulmani sono tenuti a digiunare astenendosi dal mangiare, bere, fumare, avere rapporti sessuali durante il giorno e limitandosi a consumare un piccolo pasto serale chiamato iftar dopo una preghiera che interrompe il digiuno fino al mattino successivo. Sono astenuti dall’osservare il Ramadan i bambini, i malati, le persone in viaggio, le donne incinta, quelle che allattano o quelle che hanno il ciclo mestruale. La fine del Ramadan è festeggiata, in corrispondenza del primo giorno del mese di Shawwal, con una festività di tre giorni (Id-al-Fitr) che vede il ricongiungimento di amici e parenti, scambi di regali e pranzi di famiglia. Quest’anno in Kenya si festeggia martedì 03 maggio.

CORRUZIONE IN KENYA

“I keniani odiano la corruzione perché nega loro opportunità, uccide i loro sogni, li priva di potere, li impoverisce e li lascia senza servizi di base – ha scritto il giornalista keniano Muganda in un articolo intitolato “La corruzione uccide, ma i kenyani la amano perché li unisce - Ironicamente, la venerano ancora. La amano perché è il motore che muove le loro imprese. Prosperano grazie ad essa, e quando cadono, la incolpano di nuovo”. Secondo Muganda i suoi connazionali sono sempre pronti a stipulare accordi sottobanco, quando vedono un ostacolo sulla loro strada, per prima cosa cercano metodi subdoli per aggirarlo o qualcuno da corrompere per superarlo. “La corruzione per i keniani parte dal livello più basso  con l’intenzione di accedere ad uno più alto, dove pagheranno di nuovo una tangente. Dal più piccolo fruttivendolo al più ricco uomo d'affari, tutti i kenioti hanno un ruolo nell'industria della corruzione del paese, ed è per questo che porvi fine sarà un compito arduo. I kenioti possono urlare contro i politici perché sono corrotti, ma loro non cambieranno mai perché sanno che il popolo ha abbracciato i loro modi malvagi e alla fine adora quelli di loro che si dice siano i più corrotti”. “Ogni volta che viene pubblicato un rapporto sull'indice di corruzione, e gli enti statali sono elencati come i più corrotti, i keniani si uniscono alla condanna, ma dimenticano che le persone che lavorano in questi enti sono corrotte dagli stessi cittadini, ovvero i contribuenti, i cosiddetti kenioti comuni.Ccome possono gli automobilisti kenioti lamentarsi degli agenti di polizia stradale corrotti, quando loro stessi preferiscono pagare per non andare in corte e dover perdere tempo? “La corruzione non è un singolo evento commesso da un individuo in modo isolato. È come un virus, un'infezione che ha bisogno di una catena di persone per prosperare, sopravvivere e continuare il suo percorso di distruzione.

CORONAVIRUS e VACCINAZIONI IN KENYA

Non abbiamo notizie allarmanti al riguardo. Il virus al momento è dimenticato. Si pensa alla carestia causata dai cambiamenti climatici e alla guerra in Ucraina che ha creato aumento dei prezzi della farina e del carburante.

GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO DEDICATO IL PROPRIO TEMPO PER AVERMI SEGUITO SIN QUI, PER CONTINUARE AD AIUTARCI, A PENSARCI, A VOLERCI BENE… A TUTTI UN GROSSO ABBRACIO, DA CLAUDIO from Tabasamu Centre

2022  Solidarietà Kenya Onlus