image1 image2 image3

Home

Lettera ai volontari

di Marisa Benaglia - Majengo, Kenya - Agosto 2013

Carissimi amici e conoscenti che volete fare volontariato,

ho deciso di scrivere una lettera che possa servire a rispondere ad alcuni quesiti che spesso mi vengono posti per fare un’esperienza di volontariato presso la nostra associazione. Premetto che fra le regole del nostro statuto è specificato che noi non possiamo retribuire né il lavoro dei volontari né il viaggio aereo, in cambio però offriamo la possibilità di soggiornare al Tabasamu Centre partecipando alle spese di base di sostentamento che equivalgono alla corrente, all’acqua, al cambio biancheria. Tale cifra necessaria va ad aiutare il centro e sostenere l’acquisto di cibo e medicinali per i bimbi. Al centro vi viene offerta la possibilità di fare un’esperienza unica: insieme al corpo insegnanti vi si offrirà la possibilità di portare a compimento alcuni progetti che verranno discussi e programmati prima del vostro arrivo, proprio per mantenere la continuità didattica strutturata.

Per esperienza sappiamo che la voglia di fare è notevole: abbiamo necessità però che i passi e i programmi del

centro siano condivisi. Ci sono inoltre delle regole da rispettare proprio perrendere il soggiorno piacevole e costruttivo per tutti. Non dimentichiamo che stiamo entrando in una cultura diversa in punta di piedi, senza stravolgere le loro abitudini e il loro modo di affrontare la vita.

La giornata, per chi vuole vivere in sede, inizia presto al mattino! Le camere sono ampie, con 4-5 letti a castello e relativa zanzariera presente anche sulle finestre. I bagni sono ubicati all’esterno della struttura di accoglienza così come le docce. La colazione è preparata direttamente da ogni volontario al quale spetta decidere per tempo cosa acquistare in Malindi. Il pranzo è preparato dalla maestra Sidi: si tratta di un primo che sarà uguale a quello dei bimbi, in comune accordo con i volontari. Il cambio della biancheria avviene 1 volta alla settimana. Le attività iniziano alle 8.30 e finiscono per il pranzo per poi ricominciare alle 14 e terminare alle 17. Per le escursioni in loco i volontari possono utilizzare le moto-taxi, i pulmini pubblici oppure la macchina. A Majengo non ci sono negozi di "stampo" europeo o centri dove poter fare acquisti, solo piccoli shop con pochi alimenti a disposizione. Per quanto riguarda acqua e bibite non ci sono invece problemi poichè si trovano nei piccoli shop locali.

Le parole chiave sono: "adeguarsi alle novità" e "mettersi in gioco".

Il medico è in sede due volte a settimana; nel caso di necessità di farmaci particolari basta raggiungere Malindi dove sono a disposizione tutti i prodotti italiani. Si può quindi organizzare una vacanza al Centro oppure in una struttura di accoglienza a Malindi: si tratta in questo secondo caso non di un villaggio turistico ma di una struttura che ospita gli amici volontari di Solidarietà Kenya Onlus. Per questa alternativa è necessario fare riferimento all'indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per organizzare bene il lavoro, chi è interessato a raggiungerci può contattarci e indicare già le date che preferisce. Tutti i riferimenti sono nella pagina "Contatti" del sito internet. Si prega gentilmente le persone interessate di portare pochi indumenti di cambio, o oggetti di valore (basta un cellulare), proprio per rispetto alla dignità delle persone del luogo e alle condizioni di vita semplice dove spesso i bimbi hanno un solo pasto giornaliero.

Io sarò con voi tutti i giorni e parteciperò al vostro lavoro e condivideremo insieme momenti speciali: vi assicuro che sarà una vacanza responsabile e proprio per questo molto bella.

Spero così di aver risposto ad alcuni quesiti che spesso mi vengono rivolti: rimango in ogni modo a disposizione per eventuali chiarimenti e vi saluto dal Kenya!

Con affetto, Marisa.

2020  Solidarietà Kenya Onlus