testimonianza di Marialina e Daniele

A maggio di quest’anno, la Scuola Superiore della Magistratura ha dato l’opportunità ai propri studenti di prendere parte ad alcuni stages sociali nel corso delle ferie estive.

Tra tutti, attirava la mia attenzione l’esperienza presso il Tabasamu Centre, progetto portato avanti da Soliderietà Kenya Onlus presso il villaggio di Kaembeni (Kenya).

Senza alcuna esitazione ne parlavo con il mio compagno Daniele il quale, condividendo il mio entusiasmo, organizzava il viaggio nel giro di pochi giorni. Dal primo ingresso al Tabasamu l’impressione è stata quella di trovarsi di fronte ad una realtà incredibile: all’interno di un piccolo villaggio, tra le campagne kenyote per lo più sconosciute al “visitatore”, questa associazione ha costruito una piccola oasi di speranza.

Il centro del sorriso è un luogo in cui non solo a questi ometti viene garantito almeno un pasto al giorno e dei vestiti, non si è di fronte ad un mero “dare” dell’ ”uomo bianco”, tutt’altro! In questa realtà si educano bambini a divenire uomini, si insegna ad amare la propria terra favorendone lo sviluppo e auspicandone l’autosostentamento. All’interno del Tabasamu si è potuto svolgere diverse attività, dalla pittura al calcio, dall’attività di riciclo allo “sgranare” delle pannocchie, da piccoli lavori di manutenzione al confronto con i docenti presenti; ognuna di queste occupazioni ha sì comportato un beneficio per i fanciulli, ma anzitutto è stata per noi motivo di crescita e riflessione personale. Al termine della giornata erano i più piccoli ad aver imparato a tirare un calcio di rigore, ma eravamo noi ad aver compreso la gioia di fare squadra; erano i bambini a sorridere per i doni ricevuti, ma eravamo noi a comprendere la bellezza della condivisione; erano gli abitanti del villaggio ad aver appreso una nuova mansione, ma eravamo noi ad aver imparato il fascino della loro cultura.

Dopo questa esperienza siamo tornati a casa con delle valigie vuote ma con un bagaglio di nuove consapevolezze che ci spingono a trasmettere ad altri un concetto banale e spesso trascurato: l’assurdità dello spreco e il piacere dell’essenzialità! Il Tabasamu è un luogo formativo per tutti, non solo per i bambini di Kaembeni ma anche per i volontari come noi, ed è questa la grande opera di Claudio e Marisa.

Chiunque venga a contatto con questa realtà non può che essere affascinato dall’entusiasmo e dalla combattività di chi ogni giorno, tra mille difficoltà, continua a dare speranza a più di trecento bambini: grazie Claudio!!

Marialina e Daniele

2020  Solidarietà Kenya Onlus