Comunicato dal Kenya

Majengo - Giugno 2015

Vorrei esprimere un sincero ringraziamento, che mi sorge spontaneo appena rientrato in Kenya, dalla mia permanenza in Italia del mese di maggio, in quanto in Italia ho trovato un ambiente molto coeso, tutti si sono dimostrati disponibili all'aiuto e alla partecipazione, con passione a portare avanti il progetto che dal 2009 ci vede impegnati in Majengo.


Il seme lasciato da Marisa continua a produrre frutti, infondendo senso di partecipazione, passione e condivisione ben oltre le aspettative; tutti insieme ce la stiamo mettendo tutta, in ricordo della cara Marisa e Lei penso stia apprezzando il nostro sforzo congiunto.
In particolare vorrei ringraziare Giuliana che ha preso in carico con devozione la sostituzione di Marisa alla carica di Presidente dell’ Associazione, mio fratello Alberto al fianco sempre presente e disponibile ad aiutare in ricordo e in onore alla stima immutata verso Marisa, mio figlio Leonardo con Paola che mi hanno accudito nel corso della mia presenza in Italia, come mia figlia Barbara con Paolo, non facendomi mai sentire solo; il rag. Roberto D., Sandra S., Patrizia S. e le sorelle Maria Teresa e Ketty del Consiglio Direttivo; Ale M. con il continuo aggiornamento del nostro web site e l’invio delle newsletter, i volontari parte fondamentale dell’ Associazione, in cui si è costituito un nocciolo duro, rappresentato da Genny e la sua famiglia e Piera, Lorenza e Matteo B., Maria Grazia e Maurizio T., un gruppo ben amalgamato che collabora attivamente nell'organizzare eventi e nell'esercitare il volontariato al Tabasamu Centre, tanti volontari ancora come Filippo V. e la sua famiglia, Fabio M., Marta e Tonia, Floriana con suo marito Alberto B. pittore e la figlia Diletta con Stefano, la Trilly e il suo gruppoLicia M. sempre premurosa, i ristoratori dell’ Oca Bianca, del Pesce Vela e Michela I. del Ristorante Ministro, inclusi i nuovi volontari che mi raggiungeranno quest’estate, ecc.... tutti uniti con grande passione e amore, l’ amico Dott. Massimo B. sempre disponibile a curare la mia salute, anche la Farmacia Robbio e il Dott. Antonio C. e tanti altri ancora che mi consentono di “non essere mai lasciato solo” ; gli impiegati della Fondazione Rockefeller, l’Istituto Ballerini di Seregno, l'Istituto San Vincenzo di Erba con la preside CrociDon Angelo di Uboldo con Fiorella, Don G. Afker, Padre Raffaele Passionista, il Vescovo di Malindi, le Suore Beatrice, Justina e Mellen, la maestra Sidi e tutto il personale del Tabasamu Centre, nella consapevolezza che se ho potuto imprimere un forte sviluppo al Tabasamu Centre, dal rientro del funerale di Marisa ad oggi, è solo grazie a tutti Voi che mi avete consentito di fare tutto ciò e mi consentite di continuare nel ricordo e l’ amore di Marisa, sempre presente in tutti noi.

Claudio Benaglia

Lettera aperta a Don Afker

Da Majengo, Claudio Benaglia scrive al Prevosto della città di Erba (CO) e così a tutti i collaboratori e gli amici di Solidarietà Kenya Onlus...

“Colgo l’ occasione dell’imminenza del S. Natale per scriverVi e portarVi i ns. saluti e auguri da Majengo.
Marisa in Africa ha trovato la morte, ma anche la felicità, il suo cuore, i suoi occhi brillavano ogni qualvolta aveva un bimbo in braccio, un problema da risolvere, gli veniva naturale , era nel suo modo di essere, di fare, sempre sorridente e disponibile con tutti ….. qui ha lasciato un grande ricordo ed è ben ricordata da tutta la comunità locale, incluso quella musulmana, con cui manteniamo tuttora buoni rapporti. L’Africa, secondo me, alimenta la spiritualità nelle persone….”

Clicca qui per leggere l'intera lettera.

Lettera ai volontari

di Marisa Benaglia - Majengo, Kenya - Agosto 2013

Carissimi amici e conoscenti che volete fare volontariato,

ho deciso di scrivere una lettera che possa servire a rispondere ad alcuni quesiti che spesso mi vengono posti per fare un’esperienza di volontariato presso la nostra associazione. Premetto che fra le regole del nostro statuto è specificato che noi non possiamo retribuire né il lavoro dei volontari né il viaggio aereo, in cambio però offriamo la possibilità di soggiornare al Tabasamu Centre partecipando alle spese di base di sostentamento che equivalgono alla corrente, all’acqua, al cambio biancheria. Tale cifra necessaria va ad aiutare il centro e sostenere l’acquisto di cibo e medicinali per i bimbi. Al centro vi viene offerta la possibilità di fare un’esperienza unica: insieme al corpo insegnanti vi si offrirà la possibilità di portare a compimento alcuni progetti che verranno discussi e programmati prima del vostro arrivo, proprio per mantenere la continuità didattica strutturata.

Per esperienza sappiamo che la voglia di fare è notevole: abbiamo necessità però che i passi e i programmi del

Leggi tutto: Lettera ai volontari

Pasqua 2014: parole dal Kenya

di Marisa Benaglia - Majengo, Kenya - Aprile 2014

Dal Kenya, a ridosso delle vacanze Pasquali, arriva una lettera di Marisa. Ci racconta come vanno i lavori al Centro del Sorriso e come Solidarietà Kenya sta operando sul territorio. Ad introdurre la lettera un richiamo alla sobrietà, aspetto fondamentale che dona senso alla solidarietà di questa associazione. Così ci scrive:

“Nel nostro viaggio abbiamo incontrato tante persone e speriamo di incontrarne altrettante che con la giusta dedizione sanno condividere i progetti di chi ha poco e aiutare i bisognosi. Per camminare insieme abbiamo bisogno solo d’amore, perché l’amore che si dona crea incontri, dialoghi, condivisione, solidarietà e amicizia. L’amore che si dona attraverso l’impegno che uno può dare è un servizio d’amore fatto agli altri, nella fraternità e carità umana. Dobbiamo saper donare secondo un’etica ed il primo valore etico è il rispetto della persona, in tutte le sue dimensioni. Attraverso il rispetto della persona possiamo capire i fatti esteriori, quei fatti che ci passano vicino ma non toccano il nostro vissuto e allora nasce la consapevolezza e il senso di responsabilità per l’impegno e per la solidarietà che ci viene chiesta da più parti. La solidarietà ha bisogno di sostegni materiali e risorse da destinare a chi è nel bisogno e l’atteggiamento giusto che occorre sottolineare è la sobrietà. Sobrietà per poter condividere i nostri beni con i poveri. Importante è ricordare che l’essenziale sta nelle cose che non si vedono, non si vede il lavoro e le difficoltà ma si vedono i risultati, proprio come per la quercia non si vedono le radici ma solo la rigogliosa e possente pianta. Tutto questo serve per far capire che il nostro essenziale è rivolto ai bimbi che sono il perno del nostro progetto d’amore, nel quale la solidarietà mette in luce la dignità che viene data all’individuo. E la dignità è giustizia. Condividere il progetto vuol dire anche sottolineare che la condivisione non fa distinzioni fra le diverse religioni e quindi il bimbo, la persona che viene aiutata, non ha un unico credo bensì un unico amore che condivide con chi dona e con chi riceve. La sobrietà nel fare solidarietà crea spazi, lascia spazi agli altri mentre rimpicciolisce l’importanza che diamo a noi stessi. Al primo posto ci deve essere il bisognoso, non i miei bisogni: questo è difficile da far capire ma è necessario. Ed è proprio lungo questo cammino che possiamo raccontarvi i nostri progressi.

Leggi tutto: Pasqua 2014: parole dal Kenya

Un ponte fatto di solidarieta'

Marzo 2013: non ci si ferma mai!

Cari amici di Solidarietà Kenya Onlus, eccoci di nuovo on-line per gli aggiornamenti in diretta dal Kenya. Come anche Marisa ci scrive "ho  una bella cosa da farti  vedere". E' infatti con tanta gioia che finalmente un altro piccolo pezzo del centro Tabasamu è diventato realtà: una nuova costruzione si è aggiunta alle attuali! E' la sala ricevimento visitatori che siamo riusciti a costruire esclusivamente con il  contributo giornaliero che ogni turista ha versato facendo una piccola vacanza al Royal Tulia Resort di Malindi. Ecco un altro lato di cosa significa "vacanze solidali"! In questi anni, poco per volta, la cifra raggiunta ha permesso di realizzare un ponte concreto fatto di aiuti veri  tra Resort e Tabasamu Center: due strutture che nascono per offrire ristoro e sorrisi a tutti gli Amici di Solidarietà Kenya Onlus!

GRAZIE A TUTTI GLI AMICI, AI TURISTI E AI VISITATORI!

 

2019  Solidarietà Kenya Onlus